Home AREA VIP
Un sintetizzatore tramite Ubuntu? Sì che si può! PDF Stampa E-mail
GNU/Linux - Ubuntu
Scritto da V. Renò   
Venerdì 12 Settembre 2008 21:21

Come si evince dal titolo in questo articolo spiegherò brevemente come è possibile utilizzare Ubuntu come se fosse un sintetizzatore, guida utile sia per chi voglia giocare un po' con gli effetti real time, sia per chi semplicemente preferisce strimpellare un po' col pc.

Innanzitutto premetto che sono in possesso di un notebook Dell XPS M1330 e che la presente guida illustra i settaggi ottimizzati per la mia configurazione che utilizza una cpu intel core 2 duo T5550 e un chip audio integrato hda-intel. La tastiera USB utilizzata è una CME M-KEY (49 tasti, un joystick per il pitch e un paio di bottoni, molto minimale).

Per prima cosa è indispensabile installare i vari programmi:

  • jack – il server audio;

  • qsynth e zynaddsubfx – due sintetizzatori;

  • linux-rt – un kernel linux “real time”;

Al fine di installare jack basta digitare da terminale
$ sudo apt-get install jackd qjacktl

jackd è il demone del server audio, qjacktl è una comoda interfaccia grafica che ci permetterà di configurare il demone senza servirci del terminale.

 

Per quel che riguarda i sintetizzatori la prassi è comune:
$ sudo apt-get install zynaddsubfx

$ sudo apt-get install qsynth

La differenza tra questi due sintetizzatori è la seguente: zynaddsubfx si serve di banchi di strumenti pre caricati ed espandibili (*.xiz), qsynth funziona con i comuni soundfonts (*.sf2), vere e proprie raccolte di strumenti musicali utilizzabili.

L'ultimo passo è quello che prevede l'installazione del kernel real time:
$ sudo apt-get install linux-rt

Questo kernel che si andrà ad aggiungere a quello attualmente in uso è patchato in modo tale da dare priorità molto basse ai processi che implicano l'utilizzo di audio e video, in modo tale da ridurre le latenze a pochi millisecondi, quindi consentendo di rendere il sistema “real-time” dal punto di vista audio-video.

Prima di riavviare il sistema è consigliabile effettuare alcuni tweaks al fine di migliorare la resa con il chip audio integrato:
$ sudo gedit /etc/modprobe.d/sound

Questo file non esiste, dovete crearlo ed inserire al suo interno le seguenti righe (i # qui sono commenti):
 

# Configurazione moduli scheda audi

# ALSA portion
alias char-major-116 snd
alias snd-card-0 snd-hda-intel

# module options should go here
options snd-hda-intel model=ref position_fix=1 enable=1 index=0

# OSS/Free portion
alias char-major-14 soundcore
alias sound-slot-0 snd-card-0

# card #1
alias sound-service-0-0 snd-mixer-oss
alias sound-service-0-1 snd-seq-oss
alias sound-service-0-3 snd-pcm-oss
alias sound-service-0-8 snd-seq-oss
alias sound-service-0-12 snd-pcm-oss

A questo punto:
$ sudo gedit /etc/security/limits.conf

Ed aggiungere in questo file le seguenti tre righe prima dell'end of file:

@audio - rtprio 99
@audio - nice -10
@audio - memlock 256000

Ora possiamo proseguire con:
$ wget ftp://ftp.personalcopy.net/pub/Unison.sf2.gz
$ gunzip Unison.sf2.gz
$ sudo mkdir /usr/share/sounds/sf2
$ sudo mv Unison.sf2 /usr/share/sounds/sf2

Fatto questo bisogna riavviare e scegliere da GRUB all'avvio il kernel "rt".

Una volta entrati nel nostro sistema operativo con kernel real time ci restano solo da configurare i due programmi ed il gioco sarà fatto!

Per prima cosa andiamo su Applicazioni → Audio e Video → Jack Control, si aprirà la GUI di jack, io l'ho configurata così, dal menu setup:

  • Mettere il segno di spunta su:

    • Realtime

    • Unlock memory

    • Soft mode

    • Force 16 bit

  • Frames/period 512

  • Sample rate 44100

  • Periods/buffer 3

Nell'ultima scheda ho abilitato anche la “system tray icon”, ma ovviamente è superfluo farlo.

Nella finestra principale di jack ora bisogna cliccare su start, successivamente apriamo Applicazioni → Audio e Video → Qsynth, dal menu setup del programma ci spostiamo su soundfonts e facciamo caricare il file Unison.sf2 che abbiamo precedentemente spostato nella cartella /usr/share/sounds/sf2.

Torniamo sulla schermata di jack e clicchiamo il bottone connect, nella finestra che si apre spostiamoci sulla scheda ALSA e “connettiamo” la tastiera midi della colonna di destra con il sintetizzatore che sarà presente a sinistra (la prassi è identica per zynaddsubfx, con la differenza che non c'è bisogno di caricare il file .sf2 in quanto ha dei banchi di strumenti pre caricati).

Dopo aver completato queste operazioni potrete suonare la vostra tastiera midi e sentirete che dalle casse del pc uscirà un suono accettabile e non troppo gracchiante.

Per quel che riguarda gli strumenti utilizzati, essi possono essere cambiati dal menu del sintetizzatore che si sta utilizzando, per quanto concerne il server jack, invece, il meglio che son riuscito ad ottenere è la stampa a video di pochi messaggi xruns, che nella mia configurazione non compromettono molto l'audio utilizzando un soundfont standard come l'Unison.

Buon divertimento a tutti!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Settembre 2008 14:23
 

Utenti connessi

 27 visitatori online



Creative Commons License

Questo sito è pubblicato sotto licenza Creative Commons
DeSfA - De Shell Facemmo Ali