Home
L'amico traduttore nel messenger PDF Stampa E-mail
Internet - Messaggistica istantanea
Scritto da E. Mottola   
Lunedì 30 Marzo 2009 15:28

Chi trova un amico trova un tesoro secondo Google è: "chi trova un amico trova un traduttore!"

Google ci fornisce 24 amici traduttori a cui se mandiamo un qualsiasi testo, loro ci risponderanno automaticamente col testo tradotto. Questi si aggiungono come i contatti normali ma sono in realtà dei bot, ossia dei contatti virtuali, appositamente realizzati. 

 

 

Tutti i possessori di un account Gmail sapranno che il loro indirizzo email è anche un account Google Talk, ossia di messaggistica instantanea come MSN. Per chi non lo sapesse si può chattare con Gtalk non sono dall'interfaccia web di Gmail, dove si viene loggati automaticamente all'accesso, ma anche da un client di messaggistica multiprotocollo, come Pidgin per Linux e Windows, o Adium per Mac. Entrambi questi client supportano la cifratura delle conversazioni e tante altre funzioni. 

 

Un motivo in più per usare Gtalk che offre un servizio veloce e stabile, senza legarsi ai server di microsoft. I client multiprotocollo poi consentono di loggarsi a diversi network (come Facebook, IRC etc) contemporaneamente e gestire tutto da unico comodo elenco di contatti.

 

Per quanto riguarda l'italiano, gli unici due amici disponibili sono en2it e it2en, che traducono da inglese a italiano e viceversa.

Per aggiungere questi comodissimi traduttori basta aggiungere il loro contatto in Gtalk, il loro indirizzo è Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

Ovviamente bisogna sostituire a en2it nell'indirizzo quello del traduttore desiderato. Questi traduttori utilizzano i codici standard ISO 639.2 per identificare le lingue e gestire la traduzione e come detto ne esistono 24, ma quelli esposti fino ad ora gli unici che traducono da e per l'italiano.Forza Google che di italiani che ne sono tanti, anche se pochi paganti.

 

Happy Translate!! 

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Marzo 2009 23:25
 

Utenti connessi

 25 visitatori online



Creative Commons License

Questo sito è pubblicato sotto licenza Creative Commons
DeSfA - De Shell Facemmo Ali