Home Developement
Creare archivi rar e file generici splittati con Linux PDF Stampa E-mail
GNU/Linux - Tips 'n Tricks
Scritto da E. Mottola   
Martedì 09 Dicembre 2008 18:11

Per esigenze di upload su servizi di hosting o di trasporto di grossi file, in questo caso rar, si può avere la necessità di creare archivi e dividerli in file con una grandezza precisa.

Il modo in assoluto più veloce, sicuro ed efficace come sempre, è utilizzare la shell. Basta un comando:

$ rar  a -m5 -v200M archivio_new.rar  /percorso/directory/*

Questo creerà un archivio (a) di nome archivio_new.rar splittandolo in file da 200 MegaByte (-v), utilizzando la massima compressione (-mX, 0<5, default =3)

Se ad esempio la directory in questione conteneva file per 500 Mega, allora si otterrà:



  • archivio_new.part1.rar
  • archivio_new.part2.rar
  • archivio_new.part3.rar 

A questo punto per ricomporre il file basta estrarre il primo file, sempre che gli altri siano nella stessa directory:

$ rar x archivio_new.part1.rar

Questo ricreerà tutti i file originari (x). La stessa cosa vale se si utilizza l'interfaccia grafica, bisogna posizionarsi sul primo file ed eseguire "Estrai qui", o opzioni del genere in base al tipo di desktop utilizzato.

 

In realtà questo metodo fa si che sia il programma rar stesso ad effettuare la divisione, rendendo il risultato cross-platform.
Ma se si ha la fortuna di operare solo su sistemi Linux, allora si può dividere qualsiasi file in modo molto, molto più rapido da linea di comando col programma split:

$ split -b 200M superfile.iso new_

 

Che creerà tanti file del tipo new_aa, new_ab e così via, cambiando via via il suffisso in maniera progressiva.

Per ricomporre il file originario è estremamente rapido, si utilizza:

$ cat nuovonome.* >> superfile.iso

 

Cosi facendo tutto il contenuto dei vari file del tipo new_aa, new_ab (per questo c'è l'asterisco a new_*) verrà concatenato (>>) e quindi ricostruirà il file originario.

Ovviamente questo metodo si può applicare a tutti i tipi di file: archivi, filrmati, immagini di CD/DVD, etc.

 

Per quelli che non rinunciano all'interfaccia grafica, uno dei programmi per Linux che splittano i file è gtk+splitter, mentre per windows c'è HJsplit, G. Di Corato ne ha parlato in questo articolo.

 

The last but not the least con Gnome è possible fare tutto in maniera estramamente semplice. Cliccando col tasto destro sul file o directory che si vuole inserire nel nuovo archivio, scegliendo quindi la voce di creazione di un nuovo archivio si aprirà una finestra (il programma di Gnome che gestisce gli archivi è file-roller) dalla quale è possibile creare ogni tipo di archivio.

 

 

 

Una volta scelto il tipo rar, si abilita la spunta per dividere il file in pezzi di una dimensione prefissata. Il tempo di creazione dell'archivio e il gioco è fatto.

 

 

 

 

Happy Splitting!

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Dicembre 2008 23:31
 

Utenti connessi

 50 visitatori online



Creative Commons License

Questo sito è pubblicato sotto licenza Creative Commons
DeSfA - De Shell Facemmo Ali