Home Developement
Immagini cd/dvd con Linux? No problem PDF Stampa E-mail
GNU/Linux - Tips 'n Tricks
Scritto da E. Mottola   
Domenica 28 Dicembre 2008 00:22

Purtroppo oggi giorno ci troviamo di fronte spesso immagini di cd/dvd che non usato il filesystem stardard ISO, appunto con estensione .iso ma, per facilitare la vita al popolo delle finestre crashanti, ogni programma proprietario si è inventato un suo formato, giusto per complicare un po le cose, e cercare di "affiliare" gli utenti al proprio marchio, continuando così ad usare quel determinato programma per leggere quelle immagini.

Guarda caso, però, tra i programmi più diffusi su piattaforma windows spiccano proprio i "lettori di immagini cd/dvd multiformato", primo tra tutti Daemon Tools, o Alcohol 120%. Al di la dell'aggiramento delle protezioni anticopia che offrono questi programmi, è comodo poter usare vari tipi di immagine.

Sul Linux per fortuna, diverse anime pie (ossia gli sviluppatori di software open-source), hanno creato strumenti a linea di comando (De Shell...) per convertire i vari tipi di immagine nel formato standard .iso.

Ecco o più frequenti col corrispettivo formato gestito:

  • b5i2iso  ->  BlindWrite
  • bin2iso  ->  Raw (.bin/.cue)
  • ccd2iso ->  CloneCD
  • mdf2iso ->  Alcohol 120%
  • nrg2iso  ->  Nero
  • uif2iso   ->  MagicISO

 

Per avere tutto a disposizione, in Gentoo (uif2iso è masked) basta digitare:

# emerge  b5i2iso  bin2iso  ccd2iso  mdf2iso  nrg2iso  uif2iso

 

Ora si avranno a disposizione comandi col nome dei programmi dal funzionamento semplicissimo del tipo:

# bin2iso file_immagine.bin

 

Il risultato sarà una bella e standard immagine iso usufruibile direttamente montantola in loop (opzione -o loop) con:

# mount file_immagine.iso /mnt/cdrom -o loop

 

Infine File-roller, il gestore degli archivi di Gnome permette di aprire graficamente un file iso trattandolo come archivio.

 

Happy Burning!

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Dicembre 2008 02:03
 

Utenti connessi

 30 visitatori online



Creative Commons License

Questo sito è pubblicato sotto licenza Creative Commons
DeSfA - De Shell Facemmo Ali